martedì 9 giugno 2009

dove osano le aquile ... e dove arrivano i pescecani

Iniziano i lavori per costruire le nuove case degli aquilani. A gestire la cosa l'onnipresente ed onnipontente Bertolaso, quello che pubblicamente ebbe a dire "in emergenza la democrazia non esiste, esiste solo il capo, a cui obbedire".

Le tragedie hanno il loro bagaglio di dolore, ma richiedono senso pratico. Gli aquilani hanno bisogno di case, ma anche di lavoro, di speranze, di prospettive. E il modo migliore di dare loro queste cose, pare, sia quello di portargli via anche la ricostruzione della loro stessa terra.

Puntuale come l'oscura signora, ecco che arriva il teatrino degli appalti vinti, chissa` perche`, sempre dai soliti noti, e sempre da aziende del nord italia. In fin dei conti che ci vuole a far passare tutto nella legalita`, quando basta giocare ad arte sui meccanismi di assegnazione, quando il controllato ed il controllore sono le stesse persone.

Nessun commento:

Posta un commento